lingua

  • Italiano
  • English
  • Français
  • Deutsch
  • Español
  • Русский

titolo

Roatto

20 Km da Asti, 256 m s.l.m.
Abitanti: 394

Paesaggio

Il piccolo comune si trova in zona collinare lungo il rio Triversa.

Storia

Il toponimo Roatto deriverebbe secondo alcuni da “rulus”(rovo) ma dalle più antiche attestazioni  sembrerebbe risalire al dialetto medioevale di origine franca ruà, avente il significato di contrada/borgata.  Nella seconda metà del secolo XII Roatto entrò nell’ambito giurisdizionale del Comune di Asti. Il feudo passò quindi ai signori di Montafia per poi essere ricompreso nel ducato di Savoia.

Arte 

Il castello di Roatto si erge sulla sommità del colle, al centro dell’abitato, circondato da un piccolo parco . Sul portale è dipinto lo stemma dei Marchesi Raggi di Genova, attuali proprietari. Di fianco al castello la chiesa parrocchiale, dedicata ai SS. Michele e Radegonda che  fu ricostruita in stile neorinascimentale tra il 1888 ed il 1890. Il campanile è ancora quello barocco del XVII secolo. Conserva al suo interno  la Madonna del Rosario lignea contor­nata dai quindici Misteri dipinti su ta­vola eseguiti nel 1682 e  la sta­tua lignea di Santa Radegonda, databile al se­colo seguente.

Enogastronomia

Vini tipici della zona Freisa e Barbera (per degustarli l’appuntamento è in giugno con“Freisa in Festa”)

www.comune.roatto.at.it