lingua

  • Italiano
  • English
  • Français
  • Deutsch
  • Español
  • Русский

titolo

Settime

11 Km da Asti, 272 m s.l.m.
Abitanti: 572

Paesaggio

Ai confini del territorio si estende la Riserva Naturale e Paleontologica di Valle Andona e Valle Botto, con percorsi naturalistici e di osservazione dei fossili. Ottimo punto panoramico il piazzale antistante la chiesa di San Carlo.

Storia

Di antica origine, come rivela lo stesso nome dal latino ad septimam lapidem, cioè località posta al settimo miglio della strada romana che collegava Asti con Industria, ora Monteu da Po. Compreso nella contea di Asti, il paese venne dato in feudo ai signori di Riva. Nel 1270 il feudo passò a un’importante famiglia astigiana, quella dei Comentina. Nel 1314 il borgo fu devastato dai Solaro, capi dei guelfi astigiani. 

Arte 

L’imponente castello fu parzialmente distrutto al termine dell'occupazione francese nel 1704 e ricostruito negli anni successivi con l'aspetto di villa settecentesca perdendo definitivamente la connotazione di fortezza medioevale. Interessanti sono il maestoso portale, il porticato d'accesso (l’interno non è al momento visitabile). Intorno al castello si estende il parco, utilizzato per manifestazioni. La settecentesca  Parrocchiale San Nicolao  era forse anticamente la chiesa del castello.  Nel cimitero  la chiesa romanica di San Nicolao  conserva interessanti motivi decorativi tipici del romanico astigiano.

Enogastronomia

In settembre la Fiera della nocciola di Settime e della Val Rilate celebra la famosa “tonda gentile”.

www.comune.settime.at.it