lingua

  • Italiano
  • English
  • Français
  • Deutsch
  • Español
  • Русский

titolo

Soglio

18 Km da Asti, 223 m
Abitanti 163

Paesaggio

Visto da lontano Soglio emerge dal bosco che lo circonda per il profilo del suo castello. Intorno a quest’ultimo si sviluppano su differenti livelli due anelli viari: per questa struttura rigorosamente serrata, Soglio costituisce un esempio di urbanistica storica unico nella zona.

Storia

Fin dal medioevo Soglio fece parte del Comitato di Asti, in seguito il feudo ebbe molti passaggi, dai signori locali ai conti di Biandrate verso la metà del Duecento, al comune di Asti ed infine ai Pelletta. Questi agli inizi del XVI secolo ne cedettero una parte ai Novelli, passando poi agli Asinari. 

Arte 

Verso la metà del Settecento, i signori di Bergolo della Valle si occuparono di rimodernizzare il castello, oggi posto su un’altura, al centro dell’abitato. A testimonianza degli insediamenti altomedioevali, di origine germanica e franca, rimangono le chiese di San Giorgio e di San Pietro. Ma indubbiamente il simbolo del comune di Soglio è il suo castello. La componente più vistosa dell’edificio è l’imponente muraglia a scarpa che regge il tutto; il suo aspetto è quello settecentesco di bianca signorile dimora di campagna con il cortile e il bel giardino storico a terrazze, ben curato e disegnato da siepi. Il castello è privato, ospita eventi e un Bed & Breakfast.

www.comune.soglio.at.it