lingua

  • Italiano
  • English
  • Français
  • Deutsch
  • Español
  • Русский

titolo

Parchi

L’area protetta si estende per soli 120 ettari interamente nel Comune di Rocchetta Tanaro su un ripiano collinare che degrada verso il fiume Tanaro. Luogo ideale per una tranquilla passeggiata nel bosco adatta a tutti, la riserva è conosciuta come “il bosco del Marchese” perché un tempo era proprietà dei marchesi Incisa della Rocchetta. A disposizione dei visitatori sentieri segnalati, pista ciclabile, percorso equestre, percorso per non vedenti, area attrezzata per disabili motori, area picnic.

 

L’aspetto naturalistico con suggestioni storiche e letterarie prevale nella Riserva Naturale della Valle Sarmassa che si estende nella parte meridionale della provincia e include i tre Comuni di Vinchio, Vaglio Serra e Cortiglione. Il parco offre anche percorso ginnico (percorso verde) ed equestre (rosso), percorso per mountain-bike (grigio), aree picnic, punti sosta attrezzati. Ai percorsi letterari che si intrecciano con quelli della Riserva, sono dedicati tre appuntamenti annuali con passeggiate guidate.

 

La Riserva Naturale Speciale di Valleandona Valle Botto e Val Grande è forse la più nota, anche a livello internazionale, per la sua valenza paleontologica con una grande ricchezza di reperti fossili di organismi marini che affiorano negli strati sabbiosi delle ripide e boscose colline che lo caratterizzano. A disposizione dei visitatori vi sono sentieri segnalati, percorsi per mountain bike e cavalli, aree pic-nic.

Un’occasione in più per vivere il paesaggio astigiano e avere maggiori informazioni rispetto all’origine delle colline, alla flora e alla fauna che le caratterizzano è data dalle Riserve naturali dell’Astigiano. In provincia di Asti tre sono le aree protette riconosciute a livello regionale e gestite dall’Ente Parchi Astigiani. Tutte facilmente raggiungibili dal capoluogo.